LTX

LUCIDATRICI RETTILINEE ORIZZONTALI PER COSTE ROTONDE E PIANE FINO A 8 (10) cm DI SPESSORE

L’ultima creazione della Marmo Meccanica, la LTX, è una lucidacoste per coste rotonde e piane da 1 a 8 (10) cm di spessore, che nasce dalla filosofia della LTT (fino a 6 cm), combinata alla meccanica della LTH (fino a 10 cm), mantenendo il principio della sagomatura mediante una sola mola diamantata a tazza per tutti i profili e spessori. Il sistema di oscillazione è mosso da due motori collegati da un asse elettrico: soluzione che permette una semplificazione meccanica, una manutenzione ridotta, prestazioni elevate e buona affidabilità. La struttura è in monoscocca autoportante (non a traliccio tubolare rivestito). L’acqua di lavorazione è convogliata in un unico collettore (non cade direttamente a terra e non dilava sopra il basamento portante della macchina). Tutte le protezioni sono in robusto e sicuro acciaio inox.

Dimensioni a partire da mm 4810 x 1900
Potenza a partire da Kw 28

 

Modelli ed accessori:

La LTX viene proposta in 2 versioni standard: la LTX 621 e la LTX 6221.

La LTX 621 è dotata di:

  • n. 1 MANDRINO CALIBRATORE per eseguire la spessoratura ad una profondità regolabile (max. 10 cm). Questo mandrino può essere regolato sia trasversalmente che longitudinalmente al proprio asse porta-utensili; inoltre può essere ruotato da 0° a 90°, potendo essere usato anche per eseguire incassi per il gocciolatoio. Per utensili Ø 250 mm.
  • n. 2 MANDRINI CON TRAPPOSTI INCLINATI A 45° per eseguire smussature e/o bisellature di varie dimensioni. Quando si debbano eseguire coste a profilo rotondo, questi mandrini, con l’utilizzo di opportune mole diamantate troncoconiche, facilitano enormemente la successiva sagomatura eseguita dai mandrini oscillanti eseguendo la fresatura degli spigoli. Per mole Ø 130 mm.
  • n. 6 MANDRINI OSCILLANTI di cui i primi due sono predisposti per montare mole diamantate a tazza per l’esecuzione della sagomatura dei profili rotondi o la rettifica dei profili piani, squadrati o inclinati; mentre gli altri quattro montano mole abrasive leviganti e lucidanti. All’occorrenza tutti i 6 mandrini possono montare mole abrasive. Altri modelli derivati dallo standard LTT 621, con l’aggiunta di altri mandrini, possono essere eventualmente costruiti su richiesta. Per mole Ø 130 mm.

La LTX 6221 ha la stessa conformazione della LTX 621, a cui vengono aggiunti n. 2 MANDRINI SMUSSATORI in uscita.

Disponibili diversi accessori optional e gruppi funzionali supplementari su richiesta.

 

Caratteristiche generali:

  • Il pannello di comando, montato su braccio snodato, è sempre raggiungibile.
  • I mandrini oscillanti sono unificati e collaudati su migliaia di macchine prodotte. Protetti con un sistema a labirinto meccanico (senza soffietti), hanno ognuno un motore idraulico e compiono giri differenziati tra loro.
  • La trave portamandrini è pressurizzata, ha un sistema di oscillazione a leve e bielle (senza manutenzione e super collaudato – brevetto originale MM del 1987) e micro-oscillazione per parti piane.
  • Il sistema di oscillazione è mosso da due motori collegati da un asse elettrico: soluzione che permette una semplificazione meccanica, una manutenzione ridotta e prestazioni elevate unite, oggi, ad una buona affidabilità.
  • Il programmatore tattile a colori (touchscreen) consente di impostare la macchina in modo rapido ed intuitivo mediante la scelta di profili preimpostati.
  • Il posizionamento dei gruppi funzionali è automatico.
  • Le programmazioni pre-impostate possono essere personalizzate e memorizzate.
  • Sono possibili lavorazioni parziali, così come la programmazione degli anticipi e dei ritardi di azionamento distinta per ogni mandrino pneumatico.
  • Il programmatore ha anche le seguenti funzioni:  – DIAGNOSTICA, che consente d’individuare eventuali anomalie di lavorazione e/o guasti della macchina;  – STATISTICA DI PRODUZIONE, che permette di memorizzare le quantità in funzione dei tipi di lavoro eseguiti (contatori parziali, azzerabili e totali);  – PROGRAMMA DI MANUTENZIONE, che consente di ricordare all’utilizzatore le operazioni di ordinaria manutenzione da compiere.